top1.jpg (3144 byte)

Come diagnosticare
le fatture

Un sensitivo, un veggente, un mago, deve essere in grado di capire quando una persona è stata affatturata e soprattutto deve distinguere
il malocchio dalla fattura e comprendere l'entità del malefizio.
La diagnosi di una fattura è sempre una azione molto delicata, bisogna essere certi di cio che si asserisce.
Purtroppo molti pseudo-veggenti non vedono altro che fatture; alcune volte lo fanno in buona fede confondendo le fatture vere e proprie con le energie negative dovute al malocchio.
Altre volte invece si tratta veramente di losche tresche imbastite da pseudo-maghi, cartomanti che si fanno pagare fior di quattrini per togliere le fatture inesistenti.
Le fatture certamente esistono ,così come esistono le forze del male dentro ognuno di noi, ma solo raramente le persone che si credono vittime di una fattura hanno veramente ragione.
Negli altri casi o sono vittime delle loro stesse suggestioni negative o diventano affatturati nello stesso momento che si rivolgono ad un operatore disonesto.
Nella magia popolare si utilizzano svariati sistemi per comprendere se un soggetto è stato affatturato.
L'origine di tali riti si perde nella notte dei tempi, ma tutti si basano, ancora una volta, sulla magia di corrispondenza.
Vediamone insieme alcuni casi.

I segni

In alcuni casi si può sapere se esiste una fattura facendo attenzione ad alcuni segni strani che si formano sul pavimento di casa .
Sono immagini che prima non esistevano e si trovano sul pavimento, sui muri, sulle porte.
Più raramente questi segni possono apparire direttamente sul corpo della persona, sotto forma di macchie rossastre, di graffi, punti scuri, in special modo sulle braccia e sulla schiena, ma anche in qualsiasi altra parte del corpo.
Altre volte questi segni di fattura, chiamati anche elementi secondari, possono apparire nell'interno dei cuscini e materassi e presentare delle strane forme tipo nidi di uccelli, spirali, pupazzi, fatti con l'intrecciarsi e l'annodarsi della lana o delle piume.

Diagnosi tramite la fotografia

Ho detto che la fotografia rappresenta l'immagine fittizia della persona.
Grazie a tale immagine ,il sensitivo è in grado di diagnosticare la presenza di una fattura.

Alcuni sensitivi per fare ciò devono mettersi in uno stato alterato dicoscienza, chiamato comunemente trance ; altri invece sono in grado di percepire le giuste sensazioni restando nel loro normale stato di veglia.
In casi particolari, nella fotografia si possono scorgere delle larve, che si posizionano preferibilmente nella zona dei capelli.
Ad un attento esame della fotografia si scoprono, nelle larve dei volti umani; sono le larve che vivono a spese della vittima.

Controllo dell'aura vitale

L'aura vitale è composta dalle nostre vibrazioni più sottili; ognuno di noi vive come in un grosso uovo composto dalle sue stesse emanazioni.
Il sensitivo ha la possibilità di vedere direttamente l'aura vitale di una persona ed eseguire una diagnosi, oltre che sul suo stato di salute, anche sulla presenza o meno di energie negative,dovute a malocchio o fattura.

Può scorgere nell'aura delle vibrazioni di colore nero o rosso tendente al marrone che sono dovute a energie negative inviate da qualcuno per nuocere al soggetto.

I sogni

Anche i sogni possono svelare la presenza di un malocchio o di una fattura.
Il soggetto addormentato vede in sogno anche la persona che gli ha inviato il male.
Altre volte il sogno viene a rivelare una fattura eseguita su una persona della famiglia o di un caro amico.

*****

I riti sotto riportati sono volutamente non completi , perchè chi si predispone ad effettuare qualsiasi rituale deve essere pronto sia mentalmente che fisicamente . Di conseguenza per evitarvi eventuali problemi scaturiti da negatività non sapute gestire , abbiamo preferito inserire ..ecc. ecc.

Rito dell'incenso

In una bacinella di rame si pone un grosso pizzico di incenso puro ecc.ecc.

Rito del sale

In un contenitore di rame o terra cotta si mettono ventisette grani di sale grosso; sul sale si versano sette cucchiai di alcool ecc.ecc.

Rito dell'olio

Nella prima tecnica si riempe una bacinella con acqua,e in un piattino si pone dell'olio d'oliva.
Si accende una candela bianca ecc.ecc.

Una seconda tecnica consiste nel far passare sulla testa del soggetto in esame per tre volte il piattino con l'olio ecc.ecc.

Rito dell'ulivo

Versare tre gocce d'olio d'oliva in un piatto colmo d'acqua, aggiungere ecc.ecc.

Rito del piombo

In presenza del presunto affatturato si versa in un catino d'acqua del piombo fuso.
I vapori che si formano hanno il potere di ecc.ecc.

Fissazione oculare

In questa tecnica,l'operatore fissa gli occhi del presunto affatturato e se non scorge la propria immagine ecc.ecc.

Rito dei capelli

L'operatore preleva tre o sette capelli della presunta vittima e li brucia dandogli fuoco ecc.ecc.

 

 

Torna indietro

Studio Esoterico Bastet
via Della Gronda, 142-  55049 Viareggio ( LU )

e-mail : Miracha@Miracha.com Tel: 0584632221

croce1.gif (348 byte)

Copyright © 1997-Studio Esoterico. All Rights Reserved